I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui
Home > Fuoco di Sant'Antonio

Fuoco di Sant'Antonio

Il Fuoco di Sant’Antonio è una malattia conosciuta anche con il nome scientifico di Herpes Zoster. Questo virus d'origine è lo stesso della varicella e si presenta sotto forma di dolorose eruzioni cutanee che appaiono solitamente in un’area circoscritta. Il Fuoco di Sant’Antonio è sicuramente un’infezione molto insidiosa, ma che può essere curata naturalmente.

ZymaDerm ™ Herpes Zoster

ZymaDerm Herpes Zoster è un trattamento naturale clinicamente testato che combatte efficacemente il virus dell’Herpes Zooster, meglio conosciuto come "Fuoco di Sant'Antonio". Fornisce sollievo già dalla prima applicazione riducendo il rischio di...

26.40€

Fuoco di Sant'Antonio: cosa si tratta

Il Fuoco di Sant'Antonio viene definito come quell'infezione virale che fa riferimento all'Herpes Zoster e che causa alcune eruzioni cutanee come vescicole. Si tratta di un virus di facile propagazione e responsabile, tra l'altro, della Varicella, della Mononucleosi infettiva e di altre forme di Herpes (orale e genitale). Una volta scomparsi i sintomi della varicella dal corpo si potrebbe pensare che il virus sia stato definitivamente sconfitto. Purtroppo le cose non stanno così: il virus della varicella infatti si annida nelle cellule nervose, in attesa di ripresentarsi in una forma diversa. È così che dopo diversi anni dalla prima apparizione della varicella può capitare di veder comparire sulla pelle le specifiche eruzioni cutanee relative al Fuoco di Sant’Antonio. Si capisce quindi come questo virus colpisca solamente le persone che un tempo sono state affette da varicella.

Fuoco di Sant'Antonio: chi colpisce

Gli anziani e le persone con sistema immunitario debole sono quelle in cui il Fuoco di Sant'Antonio può manifestarsi con maggiore probabilità. Tuttavia anche soggetti che vivono periodi di grande stress o affaticamento possono riscontrare questa problematica. Colpisce con più frequenza persone adulte. Le persone over 60 vengono affette da Herpes Zoster 10 volte più facilmente rispetto ai bambini di età inferiore ai 10 anni.

In tutti questi casi, comunque, si tratta di soggetti che hanno già subito un attacco di Varicella in precedenza, di solito da bambini o adolescenti. Infatti il sistema immunitario di queste persone ha già creato, a suo tempo, gli anticorpi necessari per eliminare la varicella causata dal virus dell'Herpes Zoster. Tuttavia esso non è così facile da sconfiggere in maniera definitiva in quanto si rifugia presso alcune cellule nervose e rimane in uno stato di letargo, in attesa di trovare momenti più fertili per proliferare. Questo accade proprio nei momenti di Fuoco di Sant'Antonio, in cui il virus si risveglia e riprende la sua azione generando così l'Herpes che tutti conosciamo.

Fuoco di Sant'Antonio: come si manifesta

I sintomi del Fuoco di Sant’Antonio si evolvono nel modo seguente

  • Prurito o bruciore localizzati in un’area circoscritta della pelle, solitamente su un lato del corpo.
  • Nel giro di qualche giorno, nell’area colpita iniziano a comparire delle pustole piene di liquido simili a quelle della varicella.

L’intensità dei sintomi può variare a seconda dei casi e delle zona del corpo colpita. Per alcuni pazienti si tratta di semplice prurito per altri invece il semplice contatto con la zona colpita dal Fuoco di Sant’Antonio è origine di forti dolori. La zona del corpo che è solitamente colpita maggiormente dall’infezione è all’altezza della vita, anche se non è l’unica.

Il Fuoco di Sant'Antonio è contagioso?

Il Fuoco di Sant'Antonio è un'infezione contagiosa solo se si entra in contatto con le pustole mentre non c'è nessun problema per altri generi di contatto con persone affette da questo virus. Se la pustola si è già tramutata in crosta, il problema di trasmissione del virus non sussiste. Nei casi in cui non si abbia avuto la varicella e non si è vaccinati, la contrazione del virus dell'Herpes Zoster porterà ad avere direttamente la varicella. Se invece un individuo ha già riscontrato la varicella, allora come si è detto è molto probabile che il virus - seppur in quantità minime - sia già presente nel corpo pertanto non bisogna temere un ulteriore contagio.

Prodotto utile per sconfiggere il Fuoco di Sant'Antonio

Solitamente il Fuoco di Sant’Antonio può essere sconfitto nel giro di poche settimane senza lasciare tracce attraverso l'utilizzo dei prodotti giusti, ma esistono casi in cui alcuni disturbi permangono per mesi vista la peculiarità del virus

Per sconfiggere più velocemente il Fuoco di Sant’Antonio esistono diversi prodotti naturali presenti sul mercato. ShytoBuy Italia ha scelto ZymaDerm Herpes Zoster per diverse ragioni. Innazitutto si tratta di un prodotto brevettato e completamente naturale, per cui chi lo ha acquista sa di rivolgersi ad un prodotto affidabile e privo di controindicazioni. Inoltre la formula naturale composta da ossido di terpene aiuta ad assorbire l’infezione virale offrendo immediato sollievo da prurito e dolori. Infine è utile anche per ridurre le cicatrici che spesso questa infezione causa. Un prodotto completo quindi che può aiutarti a sconfiggere queste fastidiose infezioni in maniera completamente naturale e indolore.