I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

Calcolare i giorni fertili: Come e perchè

Per facilitare il concepimento, ogni donna deve prima di tutto conoscere se stessa e il proprio corpo. Per calcolare i giorni più fertili del mese, è necessario tenere conto del periodo di ovulazione che cambia di mese in mese, e avere rapporti costanti a giorni alterni a cavallo di quel periodo per facilitare la fecondazione.


• Perchè calcolare i giorni fertili • Il ciclo mestruale
• L’ovulazione • Come calcolare i giorni più fertili

Perchè calcolare i giorni fertili

Calcolare i giorni fertili è importante, quando si decide di avere un bambino. Per farlo, è necessario avere alcune nozioni di base sul funzionamento del corpo femminile.

Il ciclo mestruale

Il ciclo mestruale, ovvero l'insieme dei meccanismi che portano la donna all'ovulazione, dura circa ventotto giorni. Non è uguale per tutte, ma il suo inizio viene calcolato sempre nel primo giorno delle mestruazioni, il cui flusso può durare tra i tre e i sei giorni.

Durante il secondo giorno delle mestruazioni ha inizio la cosiddetta fase follicolare, chiamata così perché i follicoli cominciano a provvedere alla sintesi di ormoni, estrogeni e progesterone, necessari per ricostituire l'endometrio, ovvero il tessuto che riveste internamente l'utero, e per fare maturare l'ovocita.

L’ovulazione

Per calcolare la fertilità è necessario tenere conto del periodo in cui avviene l'ovulazione. Intorno al quattordicesimo giorno il follicolo si apre e la cellula uovo discende nelle tube di Falloppio. Questo è il periodo di maggiore fertilità nel ciclo femminile, e dura all'incirca due giorni.

Poiché gli spermatozoi possono sopravvivere nel corpo femminile anche per quattro giorni, un rapporto sessuale avvenuto qualche giorno prima dell'ovulazione può portare alla fecondazione. Per conoscere ulteriori informazioni, visita la pagina sulle cure naturali per la fertilità.

Se la fecondazione è avvenuta, nella seconda fase, detta luteale, l'ovulo inizia a impiantarsi nell'endometrio. Altrimenti il livello di ormoni calerà rapidamente per dare il via allo sfaldamento e all'espulsione dell'endometrio e della cellula uovo non fecondata.

Il giorno dell'ovulazione non è sempre lo stesso, cambia di mese in mese e non è lo stesso per tutte le donne. Calcolare i giorni fertili aiuta a stimare i giorni in cui la probabilità di concepimento è più alta per programmare i propri rapporti sessuali e ottimizzare così le possibilità di una gravidanza desiderata.

Come calcolare i giorni più fertili

Utilizzando la data dell'ultima mestruazione e la durata media del proprio ciclo è possibile calcolare la fertilità. L'ovulo vive al massimo per ventiquattro ore: bisogna tenere conto dei giorni precisi in cui dovrebbe avvenire l'ovulazione per avere maggiori probabilità che avvenga la fecondazione.

La cosa migliore è avere rapporti almeno a giorni alterni a partire da due giorni prima del periodo dell'ovulazione fino al giorno seguente ma, di contro, una maggiore frequenza nei rapporti potrebbe diminuire il carico di spermatozoi nello sperma e rendere meno probabile la fecondazione. Esistono comunque diversi prodotti in commercio sulla fertilità che aiutano nei nostri intenti di concepimento e possono sia aiutare ad aumentare la fertilità sia far conoscere i giorni più fertili.