Pagamento Alla Consegna
Puoi pagare direttamente in contanti al corriere

Consegna gratis per ordini superiori ai 50€
Spedizione entro le 13.00 per i prodotti disponibili

Pacco anomimo
Nessuno saprà cosa ordini, neanche il corriere

Verruche

Come si generano e come si curano le verruche

Le verruche sono molto comuni tra la popolazione mondiale, soprattutto tra i giovani. Si trasmettono in ambienti pubblici molto frequentati come le palestre e gli impianti sportivi, con particolare attenzione per le docce. Esistono poi le verruche genitali, o condilomi, che si diffondono tramite i rapporti sessuali. Vediamo come si presentano e come si curano le verruche.

Che cosa sono le verruche

Si tratta di infezioni benigne di origine virale piuttosto contagiose. Si presentano sotto forma di protuberanze semisferiche di color giallastro o grigio e interessano principalmente le mani, i piedi e le unghie. Il responsabile di queste infiammazioni è uno dei tanti tipi di Hpv, Human Papilloma Virus. Questo virus interessa generalmente le cellule cutanee causando lesioni benigne comunemente chiamate verruche. Come tutte le infezioni, ci sono persone più soggette al contagio anche per questioni genetiche, soprattutto se il sistema immunitario risulta debilitato.

Come accennato, gli ambienti in cui è più facile contrarre il virus sono le palestre e le docce comuni. In questi luoghi proliferano i batteri, che trovano nell’umidità l’habitat migliore in cui crescere e svilupparsi. Non bisogna dimenticare che la nostra pelle è molto più vulnerabile quando è bagnata e specialmente quando presenta lesioni a livello superficiale. Le verruche di solito sono asintomatiche ma non si escludono episodi di sanguinamento e dolore, in parte dovuti alla zona in cui si sviluppano.

Come si curano le verruche

Per le verruche si può parlare di guarigione spontanea tra i sei mesi e i cinque anni. In moltissimi casi però presentano delle forti percentuali di recidiva, cosa che costringe i pazienti a curarle anche chirurgicamente. Ogni persona ha un modo molto diverso di superare una malattia o un’infezione. Ci sono organismi più forti e altri più soggetti a debolezza. È sempre bene farsi vedere da uno specialista nel caso in cui la verruca dovesse provocare forte dolore, arrossamento e gonfiore, nonché sanguinamento e presenza di pus.

L’importanza di curare le verruche sta nell’alto rischio di contagio, soprattutto quando si formano in zone come le mani che sono sempre a contatto con l’ambiente circostante. A volte basta applicare creme e cerotti naturali per verruche per risolvere il problema. Altre volte è possibile ricorrere a metodi più dolorosi come l’asportazione chirurgica o la crioterapia. Quest’ultima si serve dell’azoto liquido che viene nebulizzato direttamente sulla ferita e, grazie al suo effetto congelante, agisce subito in profondità.

L’importanza della prevenzione

Per prevenire l’insorgere delle verruche è molto importante evitare di entrare in contatto diretto con altri soggetti infetti. È sempre bene curare l’igiene cutanea mantenendo la pelle pulita, idratata, e senza lesioni. Nel caso in cui ci si trovi a dover frequentare luoghi pubblici per sport o lavoro, è fondamentale prestare attenzione alla condivisione di accappatoi e asciugamani. In ambienti come le palestre e le docce è importante utilizzare indumenti, scarpe e infradito personali per limitare ancor più il contatto con situazioni batteriologiche particolarmente infettive.

Come per qualsiasi disturbo o patologia, spetta sempre allo specialista di riferimento consigliare il trattamento più adatto alle condizioni del proprio paziente. Allo stesso tempo il medico ha il compito di segnalare altrettanti metodi di prevenzione per evitare che il problema si ripresenti in futuro. Non a caso la prevenzione è sempre meglio della cura. Se invece le recidive dovessero essere molto frequenti, sarà bene indagare a fondo il problema. In caso di condilomi, le verruche sessualmente trasmissibili, non bisogna aver paura di parlarne al proprio medico di fiducia.

Altri Articoli Interessanti