• Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Tutti i tipi di prostatite

Tipologie di prostatite

La prostatite è una patologia che colpisce molti uomini e si manifesta con differenti sintomi, tra cui senso di dolore tra l’ano e i testicoli. Vi si associano altri fastidiosi e talvolta anche imbarazzanti disturbi come bruciore durante la minzione o durante l’eiaculazione e può addirittura essere alla base di impotenza.

Non è un argomento che viene trattato con facilità. E’ infatti causa di disagio e imbarazzo in chi ne è colpito e non permette di vivere con serenità il rapporto con la propria sessualità.

Proprio per questo motivo, c’è ancora poca informazione riguardo tale patologia e in questa pagina vogliamo illustrare tutto ciò che concerne la prostatite, quali sono le tipologie e quali i rimedi per avere una chiara visione del disturbo e intervenire nella maniera più idonea possibile.

Cos’è la prostata?

Partiamo da una spiegazione basilare per poter meglio comprendere come si sviluppa la prostatite, una patologia tanto delicata quanto diffusa.

La prostata, è una ghiandola che fa parte dell’apparato uro-genitale maschile. Immaginiamola come una sorta di imbuto rovesciato più o meno delle dimensioni di una castagna, divisa al centro dall’uretra. Quest’ultima è il canale che mette in comunicazione la vescica con l'esterno lungo tutto il pene e attraverso cui si espelle l'urina.

La ghiandola prostatica si trova quindi proprio tra la vescica, che la sovrasta, e il pene, che la segue, mentre l’intestino retto si trova nella parte retrostante. Inglobando in sé una parte di uretra che viene definita prostatica, questa ghiandola incorpora la porzione terminale del dotto deferente, che a sua volta si fonde nei dotti eiaculatori di destra e di sinistra.

Tradizionalmente la struttura anatomica della prostata viene suddivisa in 4 lobi:

  • Anteriore
  • Mediano
  • Laterale destro
  • Laterale sinistro

La ghiandola prostatica è costituita da due tipi di tessuti a loro volta deputati a funzioni diverse:

  • Tessuto fibromuscolare, a sua volta composto in parte da tessuto muscolare liscio, avente lo scopo di permettere alla ghiandola di contrarsi e di espellere i fluidi, e in parte da tessuto connettivo fibroso che le dà sostegno.
  • Tessuto ghiandolare esocrino, ovvero tessuto epiteliale specializzato nella produzione di sperma, una delle funzioni primarie della prostata.

La prostata, assurge a tre principali funzioni fisiologiche:

  • Funzione escretoria, la prostata produce una larga parte di liquido spermatico. Il liquido seminale è composto da zuccheri semplici, enzimi e composti alcalini o basici. La presenza di zuccheri è motivata dal fatto che devono nutrire lo sperma nel momento in cui viene incanalato nell’organo riproduttivo femminile. I composti alcalini, invece, hanno il compito di neutralizzare le secrezioni vaginali acide che possono danneggiare gli spermatozoi.
  • Funzione eiaculatoria, la ghiandola incorpora i dotti eiaculatori che permettono di riversare lo sperma nel canale uretrale e da questo all’esterno. Nel momento dell’orgasmo entra in gioco il tessuto muscolare liscio della ghiandola che contraendosi permette proprio al liquido seminale di essere spinto nell’uretra.
  • Funzione urinaria, prostata e vescica sono contigue e dal momento che l’uretra si trova al centro della ghiandola è chiaro che il buon funzionamento dell’una determina il buon funzionamento dell’altra. In condizioni di salute ed efficienza, l’urina raccolta nella vescica si riversa nel canale uretrale e scorre verso l’esterno senza nessun impedimento o dolore. Con l’avanzare dell’età la prostata tende ad allargarsi, in genere non prima dei 60 anni. Quando l’ingrossamento della ghiandola va oltre gli standard fisiologici, può rendere difficoltosa la minzione perché produce un restringimento dell’uretra. L’ipertrofia prostatica è una delle più comuni patologie che possono interessare la prostata.

Cos’è la prostatite? Quali i sintomi? In quanti tipi si differenzia?

La prostatite è un’infiammazione o infezione della prostata. Generalmente è di origine batterica, evidenziabile o meno con gli esami di laboratorio, e colpisce il 38% degli uomini sessualmente attivi. La sintomatologia può essere tipica e portare a dolori e disagi non indifferenti.

Tra i sintomi, eccone elencati i più comuni:

  • dolore al perineo
  • bruciore durante la minzione
  • bruciore eiaculatorio
  • secrezioni uretrali
  • dolore ai testicoli
  • dolore inguinale
  • dolore sovrapubico
  • male alla schiena

La prostatite, può essere di diversi tipi, di origine batterica o abatterica.

La prostatite batterica, a sua volta, si divide in:

  • Acuta, si manifesta con brividi, dolore, febbre, disturbi nella minzione, urgenza a urinare durante la notte, bruciore. La ghiandola si presenta gonfia, ingrandita e dolente.
  • Cronica, è caratterizzata da infezioni batteriche persistenti e ricorrenti, causate da Batteri, Funghi e Virus che, nonostante aver eseguito diversi e ripetuti cicli di terapia antibiotica, non vengono debellate definitivamente. I disturbi minzionali sorgono quasi improvvisamente.

La cura delle prostatiti batteriche è prevalentemente medica e richiede una corretta diagnosi, l'identificazione del batterio e una terapia antibiotica mirata. Risulta utile associare alla terapia farmacologica il cosiddetto massaggio prostatico.

La prostatite cronica abatterica, detta anche sindrome dolorosa pelvica cronica o mioneuropatia pelvica, si suddivide in due tipologie a seconda del livello di globuli bianchi rilevabile in laboratorio nei liquidi prostatici:

  • Infiammatoria
  • Non infiammatoria

Si tratta del tipo di prostatite più comune e il più difficile da curare. Richiede l'associazione di trattamenti fisici, psicologici, farmacologici e cambiamenti nello stile di vita.

I sintomi della sindrome dolorosa pelvica cronica sono simili a quelli della prostatite batterica acuta, tuttavia, persistono per almeno sei mesi e hanno carattere ciclico, con periodi di remissione della sintomatologia seguiti da improvvise recrudescenze.

La prognosi, grazie all'avvento di nuove terapie tra cui l'utilizzo di sostanze fitoterapiche e protocolli di rilassamento più mirati, negli ultimi anni è migliorata notevolmente.

Prostatite e prostata ingrossata

In medicina, la prostata ingrossata, è indicata come ipertrofia prostatica ed è una malattia benigna determinata dall'invecchiamento fisiologico della ghiandola prostatica.

Quando la prostata è ingrossata tende a comprimere e a chiudere il canale uretrale e lo sforzo per spingere l'urina all'esterno diventa tale da provocare disturbi quali una riduzione del flusso urinario e frequenti risvegli notturni per urinare.

L'infiammazione della prostata può causare non solo disturbi di minzione ma anche disturbi dell'erezione, nell'eiaculazione e può causare anche infertilità.

Ghiandole di Skene, un disturbo tutto femminile

A differenza di quanto comunemente si creda, anche le donne possiedono ghiandole all’interno dell’apparato riproduttore, dette ghiandole di Skene, considerate simili alla prostata. Infatti, in caso di infiammazione, possono provocare una sintomatologia simile alla prostatite.

Le ghiandole di Skene, chiamate anche ghiandole periuretrali o parauretrali, si trovano intorno all’apertura dell’uretra. Il tessuto che le circonda comprende parte del clitoride. Tali ghiandole possono essere interessate dalla stimolazione e dalla lubrificazione durante il rapporto sessuale.

Le cisti non sono frequenti e si formano in caso di ostruzione del dotto della ghiandola, di solito se questa è infetta, e sono più comuni nelle donne adulte. Se si infetta, la cisti si trasforma in ascesso.

Generalmente, le cisti sono di piccolissime dimensioni e non causano sintomi. Al contrario, quelle un po’ più sviluppate, provocano dolore durante il rapporto sessuale. Talvolta le cisti bloccano il flusso di urina attraverso l’uretra; in tal caso i primi sintomi sono difficoltà a iniziare la minzione, gocciolamento al termine e ritenzione dell’urina. Oppure si può sviluppare un’infezione del tratto urinario con conseguente urgente bisogno di urinare e dolore nella minzione.

E’ necessario l’intervento medico per il trattamento. Nel caso di cisti particolarmente grandi e dolorosi occorre procedere alla rimozione delle stesse dopo una cura antibiotica.

Cure e rimedi alla prostatite

Combattere la prostatite si può fare anche a tavola. E’ bene consumare alimenti ricchi di vitamine e altri principi nutritivi utili per rinforzare il sistema immunitario. Consigliabile l’assunzione di pomodori, soia, uva, tè verde, contenenti polifenoli, licopene e isoflavoni.

È importante mangiare cibi che abbondano di vitamine e sali minerali come Vitamina E, D3, Selenio, Zinco che svolgono un’azione antiossidante proteggendo la prostata dai radicali liberi. Si consiglia di bere molta acqua e limitare quanto più possibile il consumo di alcol e bevande che contengono caffeina.

E’ bene condurre uno stile di vita attivo e sano, praticando regolarmente attività fisica e cercando di allontanare il più possibile lo stress, dannoso non solo per la mente ma anche perché concorre alla formazione dei già citati radicali liberi.

Tuttavia per quanto importanti siano, la semplice alimentazione e l'esercizio fisico da soli non sono sufficienti ad alleviare il disturbo.

ShytoBuy viene incontro anche a queste delicate esigenze dei propri Clienti nella maniera più discreta possibile, consigliando solo prodotti naturali innovativi, di alta qualità, privi di sostanze chimiche e alla portata di tutti.

ProstaSURE Trattamento Prostata, è un integratore naturale per il sostentamento della prostata. Aiuta a contrastare i disturbi durante la minzione e grazie alla presenza di ingredienti naturali potenziati da vitamine, contribuisce al normale stato di salute della prostata. Privo di sostanze nocive, il trattamento del disturbo avviene nella comodità e nella privacy di casa ad un prezzo davvero conveniente.

I l nostro Servizio Clienti è sempre a tua disposizione per rispondere a qualsiasi domanda o per chiarire ogni dubbio con professionalità e competenza.