• Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Emorroidi in gravidanza

I disagi legati alle emorroidi sono dovuti al rigonfiamento del sistema venoso che circonda l’ano e riguarda circa il 30% delle donne in dolce attesa, anche se spesso sono già presenti e sono solo esacerbate durante la gravidanza.

Perché le emorroidi in gravidanza possono diventare più fastidiose o fare la loro prima comparsa?

I motivi che favoriscono la comparsa delle emorroidi in gravidanza sono molteplici. Una donna in dolce attesa è sottoposta a diversi stress fisici come l'aumento di volume dell'utero che, premendo sull'intestino e sulle vene ano-rettali, favorisce la comparsa di stitichezza e delle emorroidi stesse. Inoltre, la maggiore circolazione sanguigna presente nell’addome, influisce sulla resistenza dei complessi venosi.

A partire dal quinto mese di gestazione prevalgono poi alcuni fattori naturali legati all'ingrossamento dell'utero e alla riduzione dell'attività fisica. Le emorroidi in gravidanza tendono, inoltre, ad aggravarsi verso il momento del parto in quanto, soprattutto negli ultimi mesi, aumenta la pressione esercitata dal feto sulle vene del retto.

La gravidanza rallenta la libera circolazione del sangue nel bacino e dilata le pareti della zona ano-rettale. Inoltre durante questo periodo alcuni ormoni, soprattutto il progesterone, contribuiscono al rilassamento delle pareti dell'intestino, favorendo ulteriormente la comparsa delle emorroidi.

A tutto questo si possono aggiungere le cause ordinarie di questo disagio che sono la sedentarietà e il poco esercizio fisico, un'alimentazione povera di fibre unita all’assunzione di alcuni alimenti irritanti e ad un insufficiente apporto di acqua.

Come comportarsi in caso di emorroidi in gravidanza?

Alimentazione: come abbiamo già visto, per prevenire le emorroidi è molto importante seguire una dieta ricca di fibre e assumere molti liquidi, specialmente durante la gravidanza. Bisognerebbe dunque consumare molta più frutta e verdura e bere tanta acqua, più di 1,5 litri al giorno. Anche la preparazione di tisane ed infusi calmanti come la camomilla potrebbe aiutare ad ostacolare ed alleviare i disturbi causati da questo disagio. Alcuni prodotti andrebbero evitati del tutto perché possono causare o aggravare l’infiammazione. Parliamo di insaccati, spezie, alcool, cioccolato e fritture.

Posture: per evitare il sovraccarico del proprio peso sul pavimento pelvico, è consigliato non trascorrere troppo tempo sedute o in piedi e di utilizzare degli appositi cuscini ortopedici per emorroidi esterne, in modo da alleggerire la pressione sulla zona ano-rettale. Inoltre, le emorroidi possono manifestarsi proprio durante l’espulsione del feto a fine gravidanza. In questo caso parliamo di “crisi emorroidaria” che può essere limitata assumendo una giusta posizione durante il parto. Le più indicate sono: a carponi per allargare il bacino o stese sul fianco per alleggerire la pressione sul pavimento pelvico.

Abbigliamento: non va sottovalutata l’importanza di un abbigliamento adeguato, soprattutto per quanto riguarda la biancheria intima. Per alleviare o prevenire l’insorgenza di emorroidi durante la gravidanza è necessario indossare indumenti comodi, realizzati con fibre naturali come cotone, lana o seta, per agevolare i movimenti e non comprimere la fascia addominale. In più, è preferibile indossare dell’intimo bianco e privo di tinte, in quanto quest’ultime possono penetrare la pelle causando delle infezioni.

Yoga: una costante e leggera attività fisica favorisce la circolazione sanguigna e la regolarità intestinale, oltre a rafforzare i muscoli del bacino in previsione del parto. Alcune posizioni yoga possono risultare molto utili a questo scopo. Si consiglia di praticare le varie posture sedute o in piedi per rafforzare i muscoli delle gambe, specialmente nel primo trimestre. Evitare tutte le posizioni supine o invertite, soprattutto negli ultimi mesi della gravidanza.

I possibili rimedi contro le emorroidi in gravidanza

Questo fastidioso disagio dovrebbe scomparire automaticamente con il parto. Potrebbe capitare, però, di soffrire di emorroidi esterne, come conseguenza di una fase espulsiva lunga e faticosa.

Non spaventiamoci: sono molti i rimedi che possiamo adottare per limitare il problema. Effettuare una corretta detersione intima, ad esempio, è una buona soluzione per alleviare la sintomatologia emorroidaria e prevenirne la comparsa.

Come cura alle emorroidi consigliamo innanzitutto di combattere la stitichezza. Se si prova dolore durante l'evacuazione, esso si può lenire tramite delle abluzioni con acqua tiepida prima della defecazione, in modo da rilassare lo sfintere anale. In caso di sanguinamento, invece, è consigliabile lavarsi con acqua fredda.

Pomate e supposte ad azione decongestionante, anestetica e/o disinfettante, rappresentano dei rimedi "conservativi", utili per curare le emorroidi in stadio iniziale ed alleviarne i sintomi. Le principali sostanze impiegate a questo scopo sono i corticosteroidi e gli anestetici ad azione locale.

Anche in questo caso, come avviene per moltissime altre patologie, i farmaci alleviano i sintomi ma non agiscono sulle cause che hanno dato origine al disagio. Per questo motivo, e per gli altri effetti derivanti dal loro utilizzo, i farmaci non vanno assunti in maniera indiscriminata ma sotto esclusivo controllo medico.

In gravidanza, per esempio, è proibito l'utilizzo dei cortisonici e molto spesso si ricorre alla fitoterapia che, nonostante sia generalmente meno efficace nel breve periodo, presenta meno effetti collaterali rispetto ai farmaci di sintesi.

Le emorroidi nei neonati e lattanti sono da escludere. La malattia emorroidaria non è ereditaria ma ne è stata riconosciuta una certa familiarità. Il pediatra può fornire indicazioni mirate ed esaustive.

Esistono inoltre alcuni rimedi naturali per emorroidi che possono aiutarvi ad alleviare il disturbo. Pur essendo dei rimedi naturali per emorroidi è comunque consigliato alle donne incinte di consultare il proprio medico prima di acquistare e utilizzare il prodotto.

Tra i più apprezzati disponibili in questo sito troviamo Hemapro Kit - trattamento emorroidi creato esclusivamente con ingredienti naturali che combatte le manifestazioni emorroidali dall’interno dell’organismo, tramite l’integratore e tramite l’applicazione topica della crema che conferisce un immediato sollievo attraverso i suoi effetti lenitivi, riducendo immediatamente il dolore ed il gonfiore.

Shytobuy è sempre attento alle esigenze dei propri Clienti, tutti gli articoli presentati sono scrupolosamente selezionati in base ai più rigidi criteri di qualità e sicurezza e vengono consegnati direttamente a casa tua con la massima discrezione e rapidità.