• Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare direttamente in contanti al corriere

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Spedizione entro le 17.00 per i prodotti disponibili

  • Pacco anomimo

    Nessuno saprà cosa ordini, neanche il corriere

La ritenzione idrica: prevenzione e rimedi

ritenzione idrica gambe

La ritenzione idrica è un disturbo piuttosto diffuso che colpisce con diversa intensità milioni di persone, soprattutto donne. In questa pagina descriveremo le cause di questo disagio e come prevenirlo tramite dei semplici accorgimenti quotidiani

Che cos’è la ritenzione idrica

La ritenzione idrica consiste nella tendenza da parte del corpo a trattenere i liquidi nell'organismo. Il ristagno di questi fluidi è generalmente presente nelle zone predisposte all'accumulo di grasso, ovvero addome, cosce e glutei. Il segno principale della ritenzione dei liquidi è l'edema, il tipico rigonfiamento dei tessuti causato dalla presenza di liquidi in eccesso.

Questa condizione altera la regolare circolazione sanguigna, compromettendo il giusto apporto di ossigeno e nutrienti all’organismo e impedendo lo smaltimento delle tossine. Inoltre, la ritenzione può provocare la comparsa della cellulite.

Una delle cause principali di questo problema è il sovrappeso. L’aumento di peso, infatti, rallenta il normale processo di diuresi. In questo modo, i liquidi si immagazzinano nel nostro corpo.

Alimentazione consigliata per ridurre la ritenzione idrica

Una dieta ad alto contenuto di fibra alimentare favorisce le corrette attività intestinali ed allontana il pericolo di stitichezza, un disturbo che ostacola il deflusso venoso a livello addominale.

È quindi importante consumare molta frutta e verdura ed in particolare quella ricca di acido ascorbico che protegge i capillari sanguigni. Gli alimenti più ricchi di questa sostanza, meglio conosciuta come vitamina C, sono:

  • Alcuni frutti: agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie in particolare
  • Verdure: ad esempio carciofi, peperoni, patate, spinaci e radicchio
  • Fegato animale e reni: sono le carni che abbondano di più di questa vitamina
  • Legumi: soprattutto fave e piselli

Un altro elemento importante da integrare per combattere la ritenzione dei liquidi è il magnesio che agisce sulla permeabilità della membrana cellulare e, di conseguenza, influenza il passaggio dei nutrienti attraverso di essa. Inoltre, essendo un cofattore di un gran numero di reazioni enzimatiche e metaboliche, una sua carenza può portare a un indebolimento generale, con maggiore accumulo di scorie nei liquidi interstiziali e quindi di ritenzione idrica.

E’ preferibile il pesce alla carne in quanto il primo è ricco di grassi buoni e presenta meno tessuto connettivo.

In seguito ad ogni pasto è consigliato assumere tisane con effetto diuretico e,in generale, bisogna bere molta acqua oligominerale, cioè povera di sali minerali. Inoltre, è necessario ridurre al minimo le bevande alcoliche e quelle zuccherate perché queste contengono molte calorie.

Infine, bisognerebbe evitare l’eccessivo apporto di sodio, dato che questo elemento favorisce la ritenzione idrica nell’organismo. Dunque si consiglia di evitare il sale da cucina nella preparazione dei propri pasti e preferire le spezie nella cottura degli alimenti.

Svolgere molta attività fisica

L’attività fisica è uno dei rimedi migliori per combattere la ritenzione idrica. Il movimento, purché sia eseguito regolarmente e con razionalità, contribuisce a ripristinare la corretta microcircolazione del sangue e combatte anche la cellulite.

L'esercizio più indicato in questi casi è una corsa leggera o una camminata. E’ meglio evitare sport che prevedono grandi sforzi o impatti con il pavimento come il sollevamento pesi o la pallavolo.

Una valida alternativa è rappresentata dal nuoto e dalla bicicletta. Anche esercizi propriocettivi e di mobilizzazione della caviglia sono indicati in caso di ritenzione idrica causata da insufficienza venosa.

Al termine di ogni attività è importante eseguire dello stretching abbinato ad esercizi di controllo respiratorio praticati con le gambe in alto, per favorire il ritorno venoso e l'eliminazione delle tossine prodotte.

Suggerimenti per ridurre la ritenzione idrica

Alcune buone pratiche possono favorire la riduzione della ritenzione dei liquidi. Ad esempio, la sauna e il bagno turco stimolano il drenaggio dei liquidi e l’espulsione delle tossine.

Esistono anche dei massaggi anticellulite, da eseguire con l’aiuto di appositi oli o lozioni. Questa pratica va effettuata tre volte a settimana, per almeno 20 minuti. Per amplificarne gli effetti sarebbe bene eseguirla dopo aver fatto la doccia, così la pelle diventa più ricettiva e malleabile. Per ogni tipo di massaggio, alle gambe o ai glutei, il movimento da fare deve favorire il ritorno venoso, quindi deve essere praticato dal basso verso l'alto. Per esempio, il massaggio anticellulite alle gambe deve partire dalle caviglie e finire alle cosce. Ogni punto del corpo da massaggiare dovrà essere trattato per otto volte.

Alcuni farmaci possono aumentare l’introito di sodio come gli antiacidi, molto utilizzati per ridurre o abolire l’acidità gastrica e che contengono elevate quantità di bicarbonato di sodio e citrato di sodio. Altri farmaci pericolosi per questo problema sono quelli ormonali, il cortisone e gli antiinfiammatori. E’ sempre meglio non ricorrere all’uso di diuretici a meno che non ci siano delle patologie concomitanti che ne indichino l’uso, quali l’insufficienza cardiaca o l’ipertensione arteriosa.

Infine, altri accorgimenti per contrastare la ritenzione idrica sono:

  • Evitare di indossare tacchi alti e vestiti troppo stretti
  • Dormire con un cuscino sotto i piedi per favorire la circolazione e il ritorno venoso
  • Non rimanere in piedi troppo a lungo
  • Smettere di fumare

I consigli di Shytobuy per combattere la ritenzione idrica

Shytobuy propone alcuni articoli interessanti per contrastare la ritenzione idrica. Questi prodotti si rivelano anche delle cure naturali per la cellulite e non presentano alcun effetto collaterale.

Parliamo di Silk’n Silhouette, un massaggiatore elettrico con azione sottocutanea che rinforza, bilancia e migliora il tono della pelle. Grazie all’innovativa tecnologia HT (Home Tightening), questo prodotto combina contemporaneamente l'azione di ben 3 fonti di energia:

  1. Bi-Polar RF Energy (Radiofrequenza Bi-polare): colpisce gli strati più profondi della pelle fino a 10 mm e riduce i livelli di cellulite
  2. Light Energy Luce LED (Energia Luminosa al LED): ringiovanisce la pelle e ripristina il suo equilibrio naturale
  3. IR Thermal Energy (Energia Termica a Infrarossi): migliora l’elasticità della pelle

Come crema anticellulite, su questo sito è disponibile Oligo DX trattamento in gel anticellulite che consente di agire in profondità nello strato epiteliale colpito da depositi adiposi. Oligo DX agisce velocemente e con efficacia, donando alla tua pelle un nuovo aspetto uniforme, elastico e senza imperfezioni. I test clinici effettuati dal produttore testimoniano un tasso di successo del prodotto nel 89% dei casi trattati. Il 90% delle donne intervistate ha affermato che si ritiene soddisfatta dai risultati di questa crema anticellulite.