• Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Come eliminare la cellulite con l'attività fisica?

Cellulite esercizi

La cellulite è un cruccio che interessa gran parte della popolazione femminile, non ha importanza la costituzione. Magra o con con chili di troppo, la pella a buccia d’arancia non risparmia proprio nessuno.

Infatti, le cause del suo manifestarsi non sono da rintracciarsi tanto sul peso corporeo quanto su problemi di cattiva circolazione e ristagno dei liquidi che comportano una infiammazione cutanea degenerando con l’insorgenza degli insopportabili cuscinetti.

Se si vuole combattere questo fastidioso inestetismo causa di disagi e imbarazzi, l’esercizio fisico si rivela essenziale. La cellulite è un nemico molto difficile da sconfiggere, non si può sperare di vincerla senza sudare e senza seguire un giusto regime alimentare. Né, tantomeno, i risultati saranno immediatamente visibili.

E’ necessario un allenamento costante, paziente, di lunga durata e non bisogna in nessun modo scoraggiarsi ai primi ostacoli. Se si è davvero determinati, la cellulite si può sconfiggere e in questa pagina indicheremo suggerimenti utili su come affrontare questo inestetismo, anche attraverso l’esercizio fisico.

Cos’è la cellulite e quali sono le sue cause

Se sei giunto in questa pagina è perchè vuoi trovare una soluzione a come eliminare la cellulite. In maniera più approfondita, tratteremo degli esercizi fisici da praticare per ottenere il meglio dei risultati.

Tuttavia, occorre fare una piccola introduzione e capire per bene cos'è, quali sono le sue cause e come si forma la cellulite. In questo modo, sapremo meglio come affrontare questo fastidioso disagio che spesso non ci lascia vivere in serenità come vorremmo.

La cellulite, popolarmente conosciuta come buccia d’arancia, è causata dal tessuto connettivo che unisce la pelle al muscolo sottostante. Un accumulo consistente di cellule adipose genera una pressione sulla pelle, mentre, le ben più resistenti fibre connettive, fanno pressione verso l’interno dell’organismo. In questo modo, sulla superficie del derma si formano le irregolarità e i tipici avvallamenti di questo fastidioso disturbo.

Anche il microcircolo subisce una pressione e in questo modo la circolazione del sangue è ostacolata. Inoltre, nei tessuti cutanei, si verifica un accumulo di liquidi che ristagnano causando gonfiore e dolore.

L'inestetismo si localizza principalmente su cosce e glutei che tendono ad apparire flaccidi e cascanti ma non ne sono esenti anche altre zone del corpo quali addome, fianchi e persino braccia.

In base alla gravità dell’infiammazione cutanea, esistono diversi stadi di cellulite e ognuno di essi fa apparire il derma in maniera differente.

Si distinguono 4 stadi di cellulite:

  • Cellulite edematosa, prima fase che non presenta sintomi ed è facilmente curabile. Prevale il ristagno dei liquidi sottocutaneo a causa dell’acido ialuronico e comprimendo la pelle appaiono i segni tipici della pelle a buccia d’arancia.
  • Cellulite fibrosa, è la fase caratterizzata dall’insorgenza di piccoli noduli nel tessuto adiposo, mentre il tessuto connettivo diventa meno elastico. La pelle presenta i tipici avvallamenti, spesso accompagnati da dolore. Se si interviene tempestivamente si può risolvere il disturbo in modo soddisfacente.
  • Cellulite flaccida o molle, in questo stadio i noduli aumentano di dimensione e i segni di una pelle satura di dolorosi avvallamenti è visibile anche senza compressione. Anche se il trattamento diventa più difficoltoso, è possibile intervenire.
  • Cellulite sclerotica, è sostanzialmente l’aggravamento dello stadio precedente. La pelle è piena di cuscinetti che causano forte dolore. La situazione a questo punto si rivela drastica e decisamente intrattabile.

Da questo elenco possiamo individuare il giusto tipo di cellulite verso cui intraprendere un idoneo percorso di trattamento.

Le cause che determinano il fenomeno sono molteplici e riguardano anzitutto fattori genetici ed ormonali. Anche l’assunzione della pillola anticoncezionale favorisce l’insorgere del disturbo, così come condurre una vita sedentaria, abusare di bevande alcoliche e fumo.

E’ bene, dunque, condurre uno stile di vita sano ed attivo, limitare il consumo di cibi grassi e industriali e seguire altri validi suggerimenti, come non indossare jeans attillati o scarpe con un tacco troppo alto.

Qual è la migliore attività fisica per eliminare la cellulite?

Dopo aver esposto in maniera essenziale cos’è la cellulite e quali le sue cause, possiamo addentrarci nel tema focale della questione che ci preme trattare. E’ possibile eliminare la cellulite? Se sì, in che modo?

Il miglior rimedio contro l’inestetismo è l’attività fisica. Per un riscontro positivo dei risultati è fondamentale la costanza. Non si può ottenere una pelle liscia e tonica con un allenamento saltuario e scostante. Bisogna intraprendere il percorso con la giusta motivazione e volontà.

L’esercizio fisico più indicato ed adatto per affrontare il disturbo è di tipo aerobico, che abbia una durata di almeno trenta o quaranta minuti, da ripetere per 4-5 volte ogni settimana. Ciò migliorerà le prestazioni cardiocircolatorie e respiratorie dell'organismo, favorendo la circolazione periferica.

Perfette quindi le attività quali il ciclismo, lo step e la camminata veloce. La corsa è invece sconsigliata in quanto gli impatti ripetuti sul terreno, oltre ad avere effetti negativi sulle articolazioni e sulla colonna vertebrale, possono aggravare il disturbo. Infatti, le microlesioni dovute all’impatto, scatenano la rottura delle membrane cellulari lipidiche.

Inoltre, un'attività fisica troppo intensa può portare alla formazione di acido lattico, un metabolita alleato della cellulite che peggiora l'ossigenazione dei tessuti poiché viene drenato con maggiore difficoltà a causa della già sofferente circolazione locale.

Come eliminare la cellulite attraverso una postura corretta?

Non tutti sapranno che a determinare o aggravare il disturbo è anche la postura. Questa si modifica senza che noi ce ne accorgiamo e le asimmetrie di muscoli e articolazioni si riflettono sulla microcircolazione linfatica e sanguigna. Così, in certe zone del corpo, il ricambio si altera determinando l’insorgere dei tipici cuscinetti.

In sostanza, esiste una correlazione tra cellulite e postura scorretta. Uno squilibrio posturale ostacola la microcircolazione provocando inestetici avvallamenti. Sorge spontaneo consigliare a questo proposito una vita attiva, evitando di trascorrere troppo tempo seduti. Se, tuttavia, il lavoro o lo studio ci impongono una posizione ferma e rigida per ore, è consigliabile fare un piccolo break di cinque-dieci minuti ogni ora per distendere la schiena.

Alla fine di ogni sessione di allenamento, sarà utile svolgere qualche esercizio per stimolare la mobilità del piede. A tal proposito, ricordiamo che un nemico di una scorretta postura e quindi potenziale causa della cellulite, sono le scarpe da ginnastica con la suola interna sagomata che modificano l’appoggio del piede. Sono preferibili scarpe da ginnastica con suola piatta.

Praticare l'attività fisica a digiuno è particolarmente utile per sciogliere gli ammassi adiposi superficiali che si depositano sui fianchi e sulle cosce. E’ particolarmente consigliato scegliere le primissime ore del mattino per il proprio allenamento, seguito da una abbondante ma equilibrata colazione.

Quali esercizi praticare per eliminare la cellulite?

Un'attività fisica moderata e regolare dovrà essere svolta almeno per tre giorni alla settimana. Come più volte ribadito, se vogliamo averla vinta sulla cellulite bisogna avere costanza e cercare in tutti i modi di non saltare l’allenamento.

Oltre all'attività aerobica, un rimedio contro la cellulite che si accumula in altre aree come braccia e addome è l'affiancamento di esercizi specifici che stimolino queste zone. Eccone elencati alcuni molto efficaci e semplici da eseguire:

  • Esercizio per addome e cosce, in posizione supina, inspirando, sollevare le gambe senza piegare le ginocchia fino a portare la punta dei piedi dietro la testa. Espirare mentre si torna alla posizione di partenza. Eseguire 5 volte fino ad arrivare a 30 volte al giorno. Ogni settimana aumentare le ripetizioni di 3 volte, fino a raggiungere le 90 al giorno. Si raccomanda, se non si è allenati, di fermarsi nella posizione in cui si riesce a mantenere le gambe tese.
  • Esercizio per glutei, questo esercizio mira ad ottenere dei glutei più tonici e sodi privi di cuscinetti adiposi. A carponi, senza inarcare la schiena, sollevare la gamba destra semi flessa, portandola all'altezza del gluteo, mantenendo in asse la colonna, per dieci volte. Cambiare gamba e passare alla sinistra. Per ottimizzare i risultati eseguire 3 serie da 10 movimenti per ogni lato quotidianamente.
  • Esercizio per interno cosce: stesi su un fianco, inspirando, sollevare alternando le gambe avendo cura di tenerle ben tese. Espirare mentre si torna alla posizione di partenza. Ripetere per 5 volte fino ad arrivare a 30 ripetizioni al giorno.
  • Esercizio per glutei, cosce e spalle: sedersi a terra con la schiena dritta, la gambe distese, braccia tese e palmo delle mani appoggiato dietro i glutei. Flettere le ginocchia e sollevare il bacino, in modo da allineare le ginocchia con le spalle. Rimanere in questa posizione per 5 secondi, poi, tornare lentamente alla posizione di partenza. Ripetere 5 volte fino ad arrivare a 30 ripetizioni al giorno. Ogni due giorni, aumentare di 2 ripetizioni.

Questi validi esercizi fisici vanno accompagnati ad un sano regime alimentare che prevede l'abbondanza di frutta e verdura ed alimenti ricchi di proteine, vitamine e fibre.

Sfortunatamente, non sempre un duro allenamento e una corretta alimentazione servono a risolvere, da soli, il disturbo, specialmente se lo stadio è particolarmente avanzato.

Ecco, allora, la necessità di ricorrere a rimedi esterni che coadiuvano l’azione di dieta e ginnastica e ottimizzano i risultati, anche in tempi più brevi.

ShytoBuy, attento anche alle esigenze di tutte le donne, propone solo prodotti innovativi, di alta qualità e da poter utilizzare nella discrezione della propria casa ad un prezzo abbordabile per tutti.

Oligo DX Anticellulite, è un gel che agisce velocemente e in profondità donando alla tua pelle un aspetto uniforme, elastico e senza imperfezioni. Riduce la cellulite alleviando i dolori muscolari, è ipoallergenico e non presenta effetti collaterali. I primi risultati sono visibili dopo solo 7 giorni. È ad assorbimento rapido

Silk’n Silhouette, è un innovativo dispositivo che si serve della tecnologia HT per contrastare la cellulite e gli inestetismi della pelle. Rinforza, bilancia e migliora il tono della pelle rendendola più elastica e liscia. Sicuro per l’uso domestico, è utilizzabile su tutte le parti del corpo per un risultato comprovato e garantito.

Per qualsiasi dubbio o informazione, non esitare a contattare il nostro Servizio Clienti, sempre cordiale e disponibile per rispondere ad ogni tua esigenza con competenza.