Pagamento Alla Consegna
Puoi pagare direttamente in contanti al corriere

Consegna gratis per ordini superiori ai 50€
Spedizione entro le 13.00 per i prodotti disponibili

Pacco anomimo
Nessuno saprà cosa ordini, neanche il corriere

Candida

Candida: cause, sintomi e rimedi

Il corpo umano è una macchina perfetta che integra nel suo insieme le difese necessarie per combattere gli agenti esterni. Una di queste difese è rappresentata dalla flora batterica vaginale, naturalmente popolata di batteri che stanno in perfetto equilibrio tra di loro per proteggere l’organismo delle donne. Quando questi sistemi difensivi vengono meno, ecco che possono svilupparsi malattie e infezioni intime come la candida.

Candida: cos’è e come si presenta

Il fungo denominato Candida albicans è un tipo di lievito che appartiene alla famiglia dei saccaromiceti. Si trova generalmente nell’apparato digerente, nel cavo orale e nella vagina ed è fondamentale per l’assimilazione degli zuccheri grazie al processo di fermentazione. Quando questo particolare fungo cresce in maniera incontrollata a livello degli organi riproduttivi femminili, ecco che si sviluppa un’infezione denominata candida vaginale. Di solito non risulta essere una condizione clinica seria, ma è comunque bene sempre parlarne al proprio medico.

La candida presenta sintomi tipici che le donne sono subito in grado di riconoscere. Il primo è il dolore a livello della vulva, soprattutto durante i rapporti sessuali. Conseguentemente questo influisce anche sulla minzione causando un forte bruciore. Le perdite vaginali invece hanno un caratteristico color biancastro, denso o liquido a seconda dei casi, e particolarmente inodore. Spesso questi segnali sono accompagnati da mal di testa e stanchezza, sintomi tipici del ciclo mestruale che può essere spesso erroneamente confuso con la candida.

Le cause della candidosi

Nonostante la candida sia un fungo innocuo per le conseguenze a livello sistemico, è sempre opportuno tenerlo sotto controllo per evitare che prolifichi in maniera eccessiva. Le cause di questa infezione partono innanzitutto dall’igiene quotidiana. Si sa che i batteri crescono in ambienti umidi, perciò è opportuno asciugare con cura le zone intime dopo ogni doccia o bagno. Anche i detergenti troppo aggressivi possono alterare la flora batterica e rendere l’organismo più vulnerabile alle infezioni. È poi scontato ma necessario ribadire di non condividere asciugamani intimi con persone infette e soprattutto evitare rapporti sessuali non protetti per non incorrere in ulteriori malattie.

Durante la gravidanza è molto comune contrarre la candidosi a causa dell’aumento di estrogeni. Allo stesso modo, in presenza di diabete mellito, alti livelli di glicemia favoriscono il moltiplicarsi dell’infezione fungina. Anche i farmaci antibiotici e gli immunosoppressori indeboliscono l’organismo rendendolo molto più soggetto ad alterazioni batteriche. È da non dimenticare poi l’importanza della dieta nella prevenzione della candidosi: i cibi troppo zuccherati o le farine eccessivamente raffinate alterano i normali valori di lievito nel corpo, agendo di conseguenza sull’equilibrio della flora intestinale.

Come curare la candida

Chi si trova per la prima volta alle prese con questa infezione vaginale, è bene che si rivolga a un medico per accertare che sia effettivamente candida. Lo specialista può prescrivere per sicurezza un tampone con apposito esame colturale, che andrà a individuare le particolarità dell’infezione. Accertato che si tratti di candidosi, è fondamentale innanzitutto cambiare le proprie abitudini alimentari. Una dieta sana ricca di insalata, centrifugati e verdure è il primo passo per regolare l’organismo. È categoricamente sconsigliato il consumo eccessivo di zuccheri, anche quelli contenuti nella frutta che andrebbe mangiata con moderazione.

I fermenti lattici sono utili per riequilibrare la flora batterica e agire sulla salute intestinale. Sarebbe sempre opportuno assumerli ogni volta che si affronta una terapia antibiotica, proprio per l’elevata capacità dei farmaci di indebolire l’organismo. Esistono anche altri prodotti naturali per la candida come integratori, saponi purificanti e creme che possono costituire un valido alleato per aiutare le donne a combattere con questo fastidio intimo. In ogni caso è necessario prendersi cura del proprio corpo giorno dopo giorno, e imparare pian piano a riconoscere i segnali prima che sia più complicato intervenire per risolvere il problema.

Altri Articoli Interessanti