Pagamento Alla Consegna
Puoi pagare direttamente in contanti al corriere

Spedizione tracciata gratuita sopra gli 80€
Spediamo il giorno stesso per ordini entro le 13

Pacco anomimo
Nessuno saprà cosa ordini, neanche il corriere

UTI

Infezioni vie urinarie: l’importanza dell’alimentazione

Quando sono presenti batteri nelle urine ci si ritrova di fronte a un’infezione delle vie urinarie. È un problema piuttosto comune nelle donne e molto fastidioso. L’infiammazione della vescica causa bruciore e dolore durante la minzione e i rapporti sessuali, diventando limitante per la vita di tutti i giorni.

Quando si soffre di cistite?

La cistite è una delle infezioni alle vie urinarie basse che colpiscono maggiormente la popolazione, donne in particolare. Questa infiammazione della vescica è causata da batteri nelle urine che possono originarsi nell’uretra o nella vagina. Solo nei casi più gravi intacca i reni e può essere molto più insidiosa.

Soffrire di cistite comporta un dolore nella minzione che diventa anche molto più frequente, come se la vescica fosse sempre piena e bisognosa di essere svuotata. Solitamente si possono trovare tracce di sangue nell’urina che rappresentano il principale campanello d’allarme per il riconoscimento della malattia.

Diversi tipi di cistite

A seconda della sua gravità, la cistite può essere distinta in 3 tipologie principali.

Cistite semplice

Tra le infezioni alle vie urinarie è quella che capita occasionalmente e che si risolve in tempi abbastanza brevi. Ha origine nella vescica ed è dovuta principalmente ai batteri che si concentrano nel tratto urinario. Dipende molto dall’attività sessuale e dall’igiene intima.

Cistite emorragica

Questa infezione urinaria si presenta con sangue, sintomo di lesioni a livello della vescica. Rappresenta un acutizzarsi della cistite semplice e può colpire principalmente le donne senza distinzione di età. A volte può essere provocata dall’assunzione di particolari tipi di farmaci.

Cistite ricorrente

La cistite diventa ricorrente quando si presenta almeno 3 volte in un anno. È un’infezione che ha un alto rischio di recidive. La ricorrenza dell’infiammazione può dipendere anche da un trattamento farmacologico sbagliato o la sospensione della terapia prima del tempo.

Le abitudini alimentari sono importanti

Il bisogno frequente di andare in bagno limita le attività di tutti i giorni, per non parlare del bruciore e del dolore durante i rapporti sessuali. Laddove non ci sia una predisposizione genetica al problema, è possibile adottare piccoli accorgimenti anche a tavola per evitare l’insorgere di queste infezioni urinarie.

Cibi da assumere

Gli alimenti ricchi di fibre sono fondamentali non solo per contrastare le infezioni alla vie urinarie ma anche per la nostra salute in generale. Via libera quindi a cereali integrali, verdura e frutta di stagione. Per favorire la diuresi sono ottimi cibi come i mirtilli rossi, l’ananas, i cetrioli, i porri, gli asparagi e il sedano. Bietole, spinaci e rucola sono anche ricci di antiossidanti naturali.

Cibi da evitare

È assolutamente sconsigliato eccedere con il consumo di dolci, bevande gassate e zuccherate, condimenti grassi e piccanti, insaccati. Anche tè, caffè e alcolici possono essere molto dannosi per le vie urinarie soprattutto se consumati in grandi quantità.

Acqua a volontà

Bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno favorisce la diuresi e l’eliminazione di tossine e batteri dall’organismo, aiutando quindi a prevenire le infezioni urinarie. È buona abitudine bere un bel bicchiere d’acqua tiepida alla mattina appena alzati dal letto per riattivare le funzioni intestinali e tutto l’organismo.

Integratori per le vie urinarie

Esistono prodotti naturali studiati appositamente per prevenire l’insorgere di questa fastidiosa patologia. In combinazione con buone abitudini e dieta sana, un integratore per le vie urinarie - Mirtillo rosso con Vitamina C aiuta a proteggere l’organismo dalle infezioni grazie alle proprietà benefiche di vitamine e minerali.

Altri Articoli Interessanti