Pagamento Alla Consegna
Puoi pagare direttamente in contanti al corriere

Spedizione tracciata gratuita sopra gli 80€
Spediamo il giorno stesso per ordini entro le 13

Pacco anomimo
Nessuno saprà cosa ordini, neanche il corriere

Dopo Sbornia

È vero che gli alcolici fanno ingrassare?

Dopo una sbornia cominciano i sensi di colpa, il malessere e le promesse con se stessi che non accadrà di nuovo. Anche se succede solo una volta ogni tanto, il post sbornia da alcol può avere diverse ripercussioni sulla nostra salute. Ecco perché bisognerebbe sempre bere responsabilmente.

Le bevande alcoliche

Generalmente quando ordiniamo una bevanda al bar non ci interroghiamo sul suo contenuto. Spesso la scelta si basa solamente sul gusto o sulla gradazione alcolica. Cocktails, vini, distillati sono composti principalmente da acqua, etanolo, solfiti, coloranti e differenti tipi di aromi.

L’etanolo è la sostanza principale che compone gli alcolici e si ottiene facendo fermentare gli zuccheri. Non ha alcun colore ma è particolarmente infiammabile e ha un odore piuttosto intenso. È priva di proprietà nutrizionali ma può diventare tossica se ingerita in maniera eccessiva, come durante un’ubriacatura.

Le calorie dell’alcol

L’alcol, e più nello specifico l’etanolo, introduce nel nostro corpo “calorie vuote”. Sono così dette perché non vengono utilizzate dall’organismo per essere riconvertite in energia, ma devono essere metabolizzate e smaltite per non diventare tossiche. Nonostante non siano nutrienti, sono comunque caloriche e possono influire sul peso forma.

Quindi è vero che gli alcolici fanno ingrassare, ma solo in modo indiretto. Consumando troppo etanolo, la massa grassa aumenta e quella magra si riduce. Questo inibisce l’ormone della crescita e ha effetti sull’accrescimento dei muscoli. Ecco perché nelle persone che ingeriscono grandi quantità di alcol è frequente un aumento della pancia anche se il resto del corpo sembra generalmente magro.

L’alcol nella dieta

Quando si deve intraprendere un percorso di dimagrimento, le bevande alcoliche generalmente vengono bandite da qualsiasi tipo di dieta. Non dipende solo dal fatto che apportano calorie inutili all’organismo, ma anche perché rallentano lo smaltimento dei grassi.

Questo però non significa che sono assolutamente vietate, bisogna semplicemente fare attenzione alle quantità. Se si segue un regime alimentare equilibrato e uno stile di vita sano, un bicchiere di birra o di vino durante i pasti può essere concesso. Il consumo moderato di questi alcolici prevede al massimo 2 o 3 unità alcoliche al giorno per l’uomo e 1 o 2 unità per la donna.

Alcol sì, ma senza esagerare

Partendo dal fatto che gli alcolici non sono bevande necessarie per la nostra vita, non devono però essere demonizzate a priori. Bisogna solamente prestare attenzione alle quantità ed evitare che diventi una malsana abitudine. Il post sbornia è un efficace deterrente per ridurre al minimo il consumo di alcolici.

Si tratta di una serie di sintomi che si sviluppano durante e dopo un’ubriacatura. L’etanolo assunto in grandi quantità, infatti, intossica l’organismo provocando:

  • Nausea
  • Vomito
  • Disidratazione
  • Acidità
  • Malessere generale

Oltre che particolarmente fastidiosa, può essere una condizione anche piuttosto pericolosa perché diminuisce i riflessi e la concentrazione, rischiando di far perdere la lucidità per molto tempo. Se capita di alzare il gomito una volta ogni tanto non rappresenta un problema. Se si sospetta di avere una dipendenza da alcol è bene chiedere aiuto per la propria salute e per quella di chi ci sta intorno.

Altri Articoli Interessanti