Pagamento Alla Consegna
Puoi pagare direttamente in contanti al corriere

Spedizione tracciata gratuita sopra gli 80€
Spediamo il giorno stesso per ordini entro le 13

Pacco anomimo
Nessuno saprà cosa ordini, neanche il corriere

Rossore facciale

5 consigli per vivere meglio con la dermatite atopica

Chi soffre di dermatite atopica ha la pelle molto sensibile e delicata. Basta davvero poco per scatenare prurito e irritazioni, nei casi più gravi anche dolorose lesioni. L’importante è prendersi cura del proprio corpo ed evitare di esporre la pelle al rischio di infiammazione. Vediamo cos’è la dermatite atopica e come trattarla.

Che cos’è la dermatite atopica?

È detta anche eczema costituzionale ed è una patologia della pelle che tende a diventare cronica con il passare del tempo. Può manifestarsi sia durante l’infanzia che in età adulta. Generalmente compare accompagnata da arrossamento, prurito intenso e pelle molto secca, che possono degenerare in ferite e infiammazioni a rischio di infezione.

Tra le cause principali della dermatite atopica troviamo:

  • Stress
  • Alimentazione
  • Sostanze irritanti
  • Allergie
  • Infezioni

Quando è causata da allergie come quelle stagionali, ad esempio, è comune che si manifesti assieme a rinite o asma. In generale però compare come un’improvvisa infiammazione della pelle di mani, viso, collo, torace, piedi, gomiti, ginocchia, polsi e caviglie.

Consigli utili per convivere con la dermatite atopica

La dermatite atopica è un problema con cui convivere. Se si manifesta nell’infanzia è possibile che pian piano regredisca, anche se un soggetto sarà sempre predisposto a questo tipo di disturbi. Ci sono alcuni piccoli accorgimenti da adottare per convivere al meglio con la dermatite atopica.

1. Niente creme profumate

La pelle a tendenza atopica non tollera bene le creme emollienti ricche di profumi. È utile ricorrere a unguenti curativi per pelle irritata e infiammata.

2. No ai lavaggi troppo frequenti

Lavare la pelle troppo spesso può indebolirla togliendo gli strati protettivi che la preservano dalle irritazioni cutanee.

3. Sì al sole, ma con cautela

Il sole tende a far regredire la malattia, quindi d’estate si può notare un miglioramento. È sempre necessario utilizzare creme protettive e adatte alla sensibilità della pelle.

4. Preferire i vestiti in cotone

Gli indumenti sintetici irritano la pelle, per questo sarebbe sempre meglio vestire in cotone che non fa sudare ma è piuttosto traspirante.

5. Attenzione alle infezioni

Le lesioni sulla pelle dovute al grattarsi per il prurito eccessivo possono causare infezioni e indebolire il sistema immunitario. Bisogna alleviarla con olii specifici per fermare il prurito.

Come detergere la pelle con la dermatite atopica

È fondamentale prendersi cura della propria pelle ogni giorno. Tutto parte dalla detersione di viso e corpo. La pelle deve essere pulita delicatamente avendo cura di rimuovere le eventuali croste per scongiurare il rischio di infezioni. Il bagno nella vasca, ad esempio, non deve durate più di 5 minuti e bisogna preferire gli olii piuttosto che i comuni detergenti schiumosi.

La pelle va asciugata molto bene per evitare zone umide, facile bersaglio di batteri e infezioni. Inoltre è sconsigliato abusare del fumo di sigaretta o di rimanere troppo esposti a stress e inquinamento. Nella stagione delle allergie è bene evitare le ore più calde della giornata. A casa sarebbe utile avere una temperatura abbastanza fresca e non usare coperte troppo pesanti per evitare sudore e prurito.

Altri Articoli Interessanti