I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

Il concetto di allungamento del pene nella storia

L'importanza che l'uomo ha dato alla lunghezza del pene è un argomento che è sempre stato presente nella civilità. Ripercorriamo le tappe più significative.


Il concetto di allungamento del pene nella storia

La lunghezza del pene è un tema che ha sempre affascinato qualsiasi civilità: gli appassionati di egittologia si ricorderanno dell’immagine di Seb (o Geb), il dio della Terra sdraiato sulla schiena con un incredibile pene eretto, mentre sua moglie Nuit si inarca su di lui come fosse la volta del cielo. Moltissime statuette di argilla o di metallo portate alla luce nel corso di campagne condotte qua e là per il globo sono rappresentazione di uomini con falli sproporzionati e gli archeologi riconducono questi manufatti a riproduzioni di persone potenti. Insomma: il simbolo per eccellenza del potere sociale era un pene grande. Taluni archeologi sostengono inoltre che il pene grande è simbolo di potere e gli uomini naturalmente superdotati avevano più chances di emergere nella società primitiva. Chi non era superdotato non aveva speranza di emergere? Questo non lo sappiamo, tuttavia è certo che da sempre l’uomo ha sempre tentato di aumentare le dimensioni del pene.

Tracce dei primi interventi si rilevano già 2000 anni orsono in alcune popolazioni africane, i cui maschi avevano l’abitudine di appendersi pesi ai geniatli per aumentarne la lunghezza. Anche se è provato che il metodo “per gravità” provoca un restringimento dell’organo e può danneggiarlo seriamente, ancora oggi è un rito praticato in alcune tribù.

In estremo oriente gli uomini del regno del dragone sono da sempre i veri maghi dei rimedi naturali. I mix di erbe cinesi a base di ginseng e altre piante sono da millenni il rimedio più utilizzato in tutta l’asia per aumentare lunghezza del pene e potenza sessuale. L’efficacia provata delle erbe fa sì che oggi siano ancora molto utilizzate a tale scopo: senza scomodare i cinesi basta pensare all’incredibile successo dell’integratore naturale distribuito da VigRX Italia.

Osservando come i risultati delle diverse miscele potessero variare da persona a persona, per un certo periodo in oriente sono state tentate anche vie alternative, che sfruttavano cibi a base di testicoli e peni di animali di diverse specie. Questi esperimenti, inizialmente condotti con l’idea che la potenza animale potesse essere in qualche modo trasferita all’uomo, non hanno dato i risultati desiderati e sono stati ben presto abbandonati a favore di metodi meno campati per aria e più scientifici: la chirurgia peniena muove i primi passi.

Con la cultura araba le tecniche per allungare il membro fanno un ulteriore passo in avanti: a 13 anni i ragazzi entrano nell’età adulta e un pene grande è sinonimo di potenza sessuale. Massaggiare il pene in modo metodico, allo scopo di favorire erezioni sempre più potenti è una tecnica molto praticata ancora oggi in tutto il mondo.

Oggi il concetto di allungamento del pene è meno primitivo: l’evoluzione del mondo moderno ha portato con sé l’evoluzione del concetto dimensioni-potere. Resta comunque il fatto che un membro grande aiuta l’uomo a migliorare la propria autostima e predispone ad una migliore sessualità. Rispetto alle pratiche spesso pionieristiche del passato, oggi disponiamo di efficaci metodi per potenziare il sesso e ognuno può scegliere la soluzione più adatta alle proprie necessità…senza la paura di comprometterne il funzionamento!