I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

I nemici del testosterone

Il testosterone è per l'uomo di fondamentale importanza per la differenzazione sessuale, lo sviluppo dei caratteri secondari maschili come la barba o il cambio della voce ma anche per stimolare la libido, facilitare l'erezione e l'orgasmo. Se si abbassa, provoca danni sia a livello fisico sia a livello psicologico agendo sull'equilibrio emotivo ed emozionale.


• La funzione del testosterone • I nemici del testosterone.

La funzione del testosterone

Il testosterone libero stimola il desiderio e facilita l'erezione e il raggiungimento dell'orgasmo; il testosterone basso, di contro, abbassa la qualità della vita sessuale di un uomo. La regione pelvica è ricca di recettori che sono molto sensibili alla stimolazione sessuale indotta dal testosterone libero che condiziona favorevolmente la libido maschile è sempre libero nel sangue.

Per l'uomo il testosterone è il più importante prodotto endocrino dei testicoli ed è fondamentale per la differenziazione sessuale, per lo sviluppo dei caratteri maschili secondari (barba, cambio della voce, ecc.), nella pubertà e per il mantenimento della funzione sessuale nella vita adulta.

Questo ormone si forma dal colesterolo, ed è secreto principalmente dalle cellule di Leydig presenti nei testicoli.

Il testosterone è l'ormone dell'energia, svolge un ruolo primario anche nel dare e mantenere benessere globale, psico-fisico:

  • la sua azione dà vigore ai muscoli,
  • interviene nel tono dell'umore,
  • nella concentrazione e motivazione a raggiungere precisi obiettivi;
  • agisce nella sfera affettiva
  • nella memoria a breve.

Il testosterone è conosciuto, in prevalenza, per la sua diretta azione sul desiderio sessuale, sui genitali maschili, sulle prestazioni sessuali pertanto, quando si abbassa, vengono a mancare le funzioni basilari nella vita sessuale dell'uomo che portano ad anoressia sessuale e/o rifiuto della sessualità.

I nemici del testosterone.

Due sono i principali nemici del testosterone:

1. Grasso addominale in eccesso.

Più una persona è grassa, e più rischia di avere bassi livelli di testosterone nel suo sangue. Così il livello di testosterone diminuisce e aumenta il livello di estradiolo, con i suoi effetti negativi sulla prostata e aumento di rischio di cancro.

Se si ha il testosterone basso, è opportuno:

  • ridurre le calorie giornaliere;
  • ridurre il peso corporeo, in particolare la massa grassa addominale;
  • incrementare il volume e la massa muscolare facendo allenamento con pesi per le braccia, tronco, addominali, gambe;
  • ridurre la dose giornaliera di carboidrati e incrementare la dose delle proteine;
  • controllare il livello di stress , responsabile di una maggiore secrezione di cortisolo, ormone dello stress.

2. Stress.

In questo caso è necessario agire sullo stile di vita e la qualità del risposo: è bene dormire almeno 8 ore a notte su un materasso di ottima qualità che sostenga la colonna vertebrale, ridurre i ritmi di lavoro, particare un'attività leggera ma costante, assumere tisane e infusi rilassante naturali prima di coricarsi. Nei casi più gravi e complicati e in presenza di vere e proprie patologie, si consiglia di consultare un medico specialista.