Kamasutra Anale: posizioni e consigli

Quali posizioni del kamasutra anale utilizzare per la prima volta? Quali invece sono le più adatte per le coppie esperte? Quali precauzioni si devono adottare durante il sesso anale? Si possono contrarre malattie? Si può andare incontro a gravidanze indesiderate?

• Informazioni preliminari • Il kamasutra anale per principianti.
• Il kamasutra anale per esperti.
Piacere controverso, il sesso anale è da sempre osannato dagli uomini e temuto dalle donne. Ma, nella maggior parte dei casi, se fatto con delicatezza e dolcezza, porta ad entrambi i partner orgasmi che superano di gran lunga in intensità quelli provati con la penetrazione vaginale o il petting.

Informazioni preliminari.

Rivolto a chi vuole esplorarlo ed approcciarlo per la prima volta, è il kamasutra anale dedicato per godere a pieno dell’esperienza provando meno dolore. Prima di proporre le due posizioni anali consigliate ai “non-esperti”, è d’obbligo fare qualche precisazione sulla preparazione, la contraccezione e le norme igieniche.
  • Preparazione: lubrificare bene l’ano prima della penetrazione anale Lo sfintere anale non gode di lubrificazione naturale come la vagina, è necessario quindi, lubrificare sempre bene la parte prima di iniziare. Una volta utilizzato il lubrificante (si consigliano quelli a base di acqua perchè compatibili con preservativi e giochi erotici come KY Jelly), è bene massaggiare delicatamente lo sfintere con le dita, iniziare infiliando prima solo un dito, poi un paio e successivamente, solo quando la partner è pronta, iniziare con la penetrazione anale vera e propria, stando sempre molto attenti a procedere in modo lento e delicato, ascoltando ogni minima sensazioni e fermandosi se necessario. Per ottenere il massimo piacere è consigliabile usare degli spray rilassanti come RelaxXXX, che distende efficacemente la zona anale;
  • Contraccezione: usare sempre il preservativo per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili Cosi come per la penetrazione vaginale, l’unico modo per evitare di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, è tramite l’uso del preservativo. Lo scambio di liquidi corporei, infatti, anche in questo caso favorisce la trasmissione di malattie come gonorrea, herpes, HIV, clamidia, sifilide, scabbia o condilomi. Inoltre, il sesso anale non può essere considerato un anticoncezionale. Poco meno del 10%, ogni anno, delle coppie che praticano sesso anale va incontro a gravidanze indesiderate: il liquido seminale infatti può scivolare facilmente all’interno della vagina.
  • Norme igieniche: mai passare dalla penetrazione anale a quella vaginale con lo stesso preservativo Cambiare il preservativo se si intende passare dal sesso anale a quello vaginale per evitare infezioni vaginali e alle vie urinarie. L’ano, infatti, è il luogo ideale in cui possono proliferare batteri facilmente trasmissibili.

Il kamasutra anale per principianti.

Dopo queste informazioni preliminari e doverose, ecco che posizioni si consigliano ai principianti per la loro prima volta.

Lo smorzacandela. L’uomo è sdraiato di schiena con le gambe semi aperte, la donna invece si siede a cavalcioni cuol bacino dell’uomo con le gambe piegate indietro e il busto eretto. Il controllo è totalmente della donna ma, se non riesce a stare sollevata per tutta la durata del rapporto, la penetrazione rischia di diventare molto dolorosa. Si consiglia quindi alla donne di stare sdraiate sul petto dell’uomo per evitare questo inconveniente.

Il cucchiaio. E’ una delle posizioni ideali per chi decide di approcciarsi al sesso anale per la prima volta principalmente per tre motivazioni:

  1. è una posizione comoda, non ci si stanca e ci si può concentrare facilmente sull’atto senza preoccuparsi della fatica fisica;
  2. la penetrazione non è molto profonda e ciò si traduce in meno dolore per la partner;
  3. l’uomo può facilmente accarezzare la donna dolcemente cercando di metterla a proprio agio e toccarla per aumentarne l’eccitazione.

Il kamasutra anale per esperti.

Da tergo o “pecorina”. E’ la stessa utilizzata dagli animali per l’accoppiamento, da qui il nome volgare a “pecorina”.

L’uomo modula il ritmo e la profondità delle spinte mentre, con le mani libere, riesce a toccare e accarezzare la donna, anche stimolandone manualmente il clitoride. E’ una dele posizioni più popolari tra gli uomini ma è meno amata dalle donne proprio perchè subiscono “passivamente” il rapporto senza poterne decidere l’intensità.

Il missionario.E’ molto probabilmente una tra le più diffuse a livello sessuale sia per la penetrazione vaginale che per quella anale. La donna è sdraiata di schiena con le gambe aperte mentre l’uomo è disteso sulla partner a gambe congiunte. Esistono diverse varianti di questa posizione che aiutano la penetrazione: ad esempio la donna può incrociare le gambe attorno al busto dell’uomo, o alzarle sulle spalle o incrociarle dietro al collo.

Qualunque sia il grado di esperienza nel sesso anale, ogni coppia deve trovare la posizione più confortevole da cui trarre il massimo piacere senza causare dolore, fastidi o lesioni al proprio partner.