I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

Integratori contro la calvizie e la perdita di capelli

La calvizie è un problema molto frequente, circa il 70% degli uomini ne soffre, ma allo stesso esistono molti metodi per rendere il capello meno sfibrato, sottile e rovinato dall'interno: sono gli integratori anti calvizie. Vediamo un po' di cosa si tratta e perché sono consigliati.

• Integratori anti calvizie contro la perdita di capelli • Cosa si può fare? • Ristrutturanti e Nutritivi: gli integratori anti calvizie per capelli

Integratori anti calvizie contro la perdita di capelli

"Caduta capelli uomo": tre parole che sono in grado di scatenare il panico nella maggior parte delle persone di sesso maschile, che già vedono spalancarsi davanti a sé la strada che lo porta verso la calvizie. Tuttavia, anche se l’alopecia androgenetica interessa il 70% circa degli uomini, molto si può fare per rinforzare il follicolo pilifero e prevenire la caduta definitiva dei capelli. Parlando di prevenzione della calvizie sono due i fronti da considerare: contrastare la caduta anomala dei capelli e, contemporaneamente, stimolare la ricrescita di quelli che sono andati persi.

Cosa si può fare?

È sufficiente modificare o adottare qualche piccola abitudine quotidiana per garantire una migliore salute al cuoio capelluto. Ad esempio, evitare uno shampoo troppo aggressivo per lavare la testa: può provocare irritazioni che, alla lunga, indeboliscono alla radice la struttura del capello. Quando la cute è troppo grassa il sebo prodotto in eccesso ostruisce i pori, ostacola il passaggio dei nutrienti ed impedisce il rinnovo dei capelli all’interno dei follicoli. In questo caso, una lozione o uno shampoo appositamente formulati sono di grande aiuto per ripristinare il livello idrolipidico ottimale della cute. Un'altra ottima idea possono essere i massaggi: è provato che massaggiare la testa favorisce la microcircolazione e l’ossigenazione dei tessuti, così che i capelli ricevono più facilmente il nutrimento e si rigenerano con facilità. Non a caso, la ridotta ossigenazione dei tessuti è tra le cause che predispongono i fumatori ad una maggiore probabilità di sviluppare la calvizie. Sempre per restare in tema di vizi, anche il consumo abituale di alcool rientra a pieno diritto tra le cattive abitudini in grado di provocare la calvizie poiché riduce l’assorbimento dello zinco, elemento molto importante per la crescita della struttura del capello.

Privilegiare un’alimentazione sana, priva di eccessi e ricca di sali minerali e vitamine aiuta a mantenere una chioma sana e folta per lungo tempo, posticipandone la caduta. Nonostante l’impegno, però, vi sono fattori fisiologici che possono limitare l’assorbimento di alcuni nutrienti: proprio per questo motivo, come rimedi contro la calvizie sono stati sviluppati diversi integratori anti calvizie. In molti casi, infatti, la mancata produzione di capelli si può considerare una “calvizie apparente”, perché il follicolo non è danneggiato al punto da non riuscire più a generare nuovi peli, ma ha bisogno di una concentrazione di minerali più elevata perché il canale di zinco è talmente assottigliato che i nutrienti riescono a raggiungere in modo efficace il follicolo.

Tra gli integratori anti calvizie più noti e consigliati dagli specialisti vi è TRX2 integratore, un prodotto in compresse che agisce a livello molecolare sui canali di potassio dei follicoli piliferi e li mantiene in perfetta efficienza. Quando i canali sono efficienti riescono a nutrire bene i nuovi capelli e garantiscono il completamento ininterrotto del ciclo di vita del capello stesso. In più, le sostanze in esso contenute, danno una sferzata di energia a quei follicoli piliferi che con il tempo si sono “impigriti” e hanno cessato di produrre capelli nuovi.

Ristrutturanti e Nutritivi: gli integratori anti calvizie per capelli

Le formule che contraddistinguono i più noti supplementi alimentari anti calvizie per capelli hanno fondamentalmente due funzioni principali: rinforzare la struttura del capello e nutrire i follicoli per creare nuovi capelli.

Gli integratori generici utilizzano princìpi nutrizionali specifici per la cura del fusto e del bulbo del capello: si tratta di un mix clinicamente strutturato per rifornire il nostro organismo dei nutrienti più importanti che spesso la nostra alimentazione non ci può dare.

  • Aminoacidi come la cistina o la metionina
  • Vitamina A o retinolo
  • Vitamine del Gruppo B (B2, B4, B5), ovvero riboflavina, adenine e acido pantotenico
  • Vitamina E o tocoferolo

Solitamente questi integratori anti calvizie vengono consigliati non solo in caso di calvizie, ma anche in periodi di forte stress oppure nel caso di capello rovinato. In generale sono molto consigliati in quei casi in cui sia visibile che il capello sia rovinato, soprattutto dopo trattamenti per capelli invasivi (tinte, piega, etc) o quando si stia per eseguirli. Molti specialisti consigliano di iniziare ad assumere supplementi naturali contro la calvizie anche prima di notare un diradamento, così da godere dei loro benefici in tempo ed evitare al caduta dei capelli.