I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

Feromoni e riproduzione

I feromoni sono da sempre un dei maggiori (e tra i più sottovalutati) fattori che portano l'individuo alla scelta del proprio partner perfetto per l'accoppiamento nel mondo animale. Il maschio trasmette il proprio patrimonio genetico, la femmina lo capta e risponde con la disponibilità all'accoppiamento. Ma come funziona tra gli esseri umani?


Tutta colpa di ormoni e feromoni

La parola ormone deriva dal greco e significa, letteralmente, mettere in movimento. Un ormone è infatti un messaggero chimico preposto alla trasmissione di segnali da una o più cellule ad altre. Vengono prodotti dalle cosiddette ghiandole endocrine, che li riversano nei liquidi corporei che a loro volta ne facilitano il trasporto. Il sistema endocrino, in collaborazione con il sistema nervoso, gestisce il funzionamento dell'organismo.

A cosa servono i feromoni?

I feromoni, in particolare, servono a comunicare con individui della stessa o di differente specie. La funzione di queste molecole è quella di fare pervenire un messaggio dove i segnali visivi o auditivi non sono sufficienti, o di rinforzarli, suscitando nel destinatario una risposta comportamentale.

Il profumo di feromoni viene decifrato come messaggio olfattivo da alcuni regioni del cervello, e riflette il nostro stato di salute, la nostra dieta, la nostra fase riproduttiva, i nostri stati fisiologici e metabolici interni, tutti indici importanti nelle nostre scelte relazionali.

I feromoni sessuali hanno la funzione di favorire la riproduzione umana e animale. Permettono di sincronizzare la fecondazione con l'ovulazione poiché, al momento dell'ovulazione, la femmina produce un feromone che stimola la produzione di sperma e il comportamento sessuale del maschio. La possibilità di provocare un effetto così potente sulla regolazione biologica di un altro individuo aumenta le possibilità di sopravvivenza della specie, ottimizzando il processo di riproduzione umana.

Il riconoscimento olfattivo è di primaria importanza in tutti i nostri comportamenti sociali e riproduttivi: attraverso il profumo di feromoni comunichiamo informazioni sul nostro patrimonio genetico e immunitario in maniera così precisa che molte ricerche dimostrano come i geni coinvolti nella produzione di odori siano alla base persino del tabù dell'incesto. L'odore dei parenti stretti sarebbe infatti inibitorio alla funzione sessuale, coinvolgendo il feromone corporeo che include la produzione degli odori controllati dal gene MHC.

La produzione di feromoni sessuali ha funzioni diverse nel maschio e nella femmina.

I feromoni nella formazione di una coppia

Nel primo, il messaggio comunicato riguarda il valore del proprio patrimonio genetico, nella seconda, invece, la disponibilità all'accoppiamento. Il profumo ai feromoni facilita l'attrazione tra i due sessi, agendo a livello del sistema olfattivo e influenzando le nostre scelte riproduttive, ovvero la scelta del partner.

Il profumo ai feromoni viene captato attraverso l'organo vomeronasale. La sua esistenza è contestata nell'uomo, anche se è indubbio che l'odore abbia un’ importanza cruciale negli scambi sociali e nelle scelte sessuali, arrivando a influenzare marcatamente la riproduzione umana.