I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

Depilazione Femminile e Maschile

Depilazione temporanea o definitiva? Questa pagina fornisce informazioni sui metodi attualmente disponibili tra cui scegliere quello più adatto. Ogni persona è diversa e per questo vi sono ad oggi dispositivi di depilazione diversi per ogni tipo di pelle.


• La depilazione • Depilazione o epilazione
• Metodi di depilazione • Metodi di epilazione

La depilazione

La depilazione è una tecnica in continua evoluzione. Innanzitutto, bisogna fare il punto della situazione su quali sono le proprie esigenze e su qual è lo scopo che s’intende raggiungere, perché svariate solo le tecniche e i risultati della depilazione ed ogni individuo è un mondo a sé.

Per individuare il metodo di depilazione più indicato, bisogna altresì considerare se vogliamo ottenere un risultato temporaneo o permanente, a seconda di quanto siamo anche disposti a spendere, e quanto siamo propensi a soffrire.

  • Depilazione temporanea
  • Depilazione definitiva ed epilazione

Depilazione o epilazione

Se vogliamo una pelle liscia dobbiamo scegliere tra epilazione e depilazione, che contrariamente a quanto molti possano pensare, hanno significati diversi. Dobbiamo poi decidere se vogliamo una depilazione definitiva o temporanea.

"Depilazione" significa eliminare il pelo alla superficie cutanea, come si fa ad esempio con la rasatura, mentre "epilazione" significa allontanamento di tutto il pelo, bulbo pilifero compreso.

Metodi di depilazione

I metodi di depilazione temporanea possono essere così sintetizzati:

  • Rasoio a lama o elettrico con la rasatura (azione con cui si riducono i peli presenti sul volto dell’uomo quali barba, basette e baffi), ma bisogna ricordare che normalmente la risposta della pelle è una ricrescita accellerata di peli che possono aumentare sia in numero che in volume.
  • Depilatori chimici quali solfuri e solfidrati di sodio, potassio, calcio, acido tioglicolico attaccano la struttura chimica della cheratina, e vengono presentati sotto forma di creme, paste, liquidi, stick ma possono produrre irritazione sulla pelle ed emanare cattivo odore. Dopo l'applicazione è necessario un lavaggio molto accurato ed un eventuale trattamento acido-astringente per togliere l'irritazione.
  • Dischetto di carta abrasiva (mezzo meccanico usato solitamente sulle gambe).
Metodi di epilazione

Proponiamo ora una carrellata sui principali metodi di depilazione definitiva:

Elettrocoagulazione: consiste nell'attacco e nella distruzione di ogni pelo, uno alla volta. A tale scopo viene utilizzato un ago di finezza tale da poter raggiungere il bulbo e distruggerlo mediante il passaggio di una corrente ad alta frequenza. Chiaramente per questo tipo di depilazione occorre moltissimo tempo, in quanto deve venir trattato ogni singolo pelo.

Per quanto riguarda il dolore del trattamento, questo varia di persona in persona, in quanto si può assistere al un leggero formicolio come anche ad una vera e propria piccola scossa. Esiste anche la pinzetta elettrica, che va utilizzata prendendo il singolo pelo e dando quindi la scossa al bulbo, permettendo un minor rischio di bruciature della pelle.

Laser: esistono molti tipi diversi di laser per depilazione e tutti sfruttano il principio di combinazione dei colori con il risultato finale di bruciare il bulbo pilifero e le relative cellule matrici. Per la loro tipologia d’azione, i dispositivi di depilazione laser funzionano bene con peli scuri e possibilmente pelli chiare o non abbronzate. Quasi tutti dispositivi di depilazione possono provocare un parziale depigmentazione (pelle bianca), che dovrebbe passare dopo poco tempo.

Luce pulsata: non è depilazione laser in quanto sfrutta una sorgente di luce policromatica. Non possiede un target specifico come i laser ma una lunghezza d'onda compresa in un ampio spettro. È necessario avere la pelle chiara e tratta bene solo i peli sufficientemente neri (per questo è particolarmente usata nel periodo invernale).

È utile non effettuare epilazioni nel mese precedente per poter agire sulla quantità maggiore di peli rinati. Non deve passare meno di un mese tra un’applicazione e l’altra in quanto il pelo non sarà ricresciuto e quindi il trattamento sarebbe inutile.