I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

Curare le emorroidi in modo naturale

Il modo migliore per rimediare e prevenire l’insorgere delle emorroidi è quello di curare localmente il disturbo, sin dalla comparsa dei primi sintomi e, meglio ancora, prevenirlo.

Curare le emorroidi in modo naturale

Le emorroidi sono un disturbo molto fastidioso e hanno forti ripercussioni sulla vita di tutti i giorni, soprattutto quando si manifestano nella fase acuta perché sono molto dolorose. Per contro, trattandosi di un problema intimo, la loro criticità si fa ancora più pesante poiché molte persone provano vergogna a parlarne con il proprio medico. Risultato: la cura delle emorroidi viene continuamente rinviata; quando ci si trova di fronte al disturbo si tende ad insabbiarlo. Si diventa nervosi perché si sta male e si fa molta fatica ad essere obiettivi. E’ molto importante, invece, agire nel momento in cui si prova la sensazione di disagio, onde evitare di peggiorare la condizione fino a dover intervenire chirurgicamente.

Le emorroidi si possono paragonare alle vene varicose delle gambe: il processo di formazione è molto simile ed è legato alla distensione che subiscono le vene della parte terminale del retto, quella più vicina allo sfintere. Quando le vene interessate sono quelle del retto anale si parla di emorroidi interne. Se il rigonfiamento è esterno, le vene coinvolte sono quelle della zona che congiunge l’ano con il retto e in questo caso si parla di emorroidi esterne. Mentre le emorroidi interne sono spesso asintomatiche, quelle esterne sono più critiche perché possono essere molto dolorose e sono visibili, cosa che crea imbarazzo. Il modo migliore per rimediare e prevenire l’insorgere delle emorroidi è quello di curare localmente il disturbo, sin dalla comparsa dei primi sintomi e, meglio ancora, prevenirlo. Ad esempio, curare l’alimentazione per evitare la stitichezza è un’ottima partenza per affrontare il disturbo con successo, così come andrebbero privilegiati cibi ricchi di sostanze in grado di proteggere il sistema circolatorio, che aiutano a rinforzare le pareti venose.

Tralasciando le cause che portano alla comparsa della patologia, vediamo quali sono le cure efficaci per le emorroidi. I prodotti ad uso topico come le creme svolgono una doppia azione: sono lenitivi quando le vene sono infiammate e dolenti e al tempo stesso contribuiscono a rinforzare le pareti dei vasi sanguigni. Alcune creme che si trovano in farmacia sono a base di eparina, una molecola che scoagula il sangue e contrasta la formazione di trombi, principali responsabili del dolore; l’eparina aiuta a rimuovere l’occlusione ed allevia il dolore ed il senso di oppressione sul retto. Trattandosi di un prodotto di sintesi, l’eparina non è adatta a tutti e va usata per periodi limitati. Vi sono invece creme reperibili anche nelle erboristerie, online o nei supermercati, preparare con estratti naturali di piante quali elicriso, aloe o iperico, piante con spiccate proprietà antinfiammatorie che aiutano a ridurre gli edemi senza che insorgano importanti effetti collaterali.

Sempre in tema di cure naturali per le emorroidi, oltre alle creme vale la pena ricordare le compresse a base di estratti vegetali. Le compresse hanno una doppia funzione: assunte insieme alla crema aiutano a ridurre la crisi nel momento in cui si manifesta e, soprattutto, sono un ottimo alleato nella prevenzione. I principi attivi con cui sono formulate, infatti, aiutano a rinforzare le pareti delle vene e ne migliorano l’elasticità, prevenendo così il cedimento causa della comparsa del disturbo. La composizione a base di estratti naturali fa sì che le pastiglie siano tollerate da tutti e, poiché non presentano controindicazioni, possono essere assunte tutti i giorni come un qualsiasi integratore.