Come migliorare lo sperma

Indicazioni e consigli utili su quali cibi mangiare per migliorare la qualità, il sapore e l'odore dello sperma. Non tutti sanno che la fertilità e la qualità dello sperma passano prima di tutto dall'alimentazione: la prevenzione di problemi legati al liquido seminale dipende infatti dal cibo ingerito.


• Mangiare bene per aiutare la fertilità • Quali cibi scegliere per migliorare la qualità dello sperma?
• Cosa NON mangiare?

Mangiare bene per aiutare la fertilità.

E’ ormai comprovato che un'alimentazione sana, migliorerebbe non solo la salute fisica, ma anche la qualità del liquido seminale. La dieta mediterranea è stata eletta una delle più ricche ed equilibrate in tal senso in quanto porterebbe ad un aumento della qualità dello sperma e, di conseguenza, della fertilità maschile.

Negli ultimi anni, infatti, l'infertilità maschile è diventata un problema sempre più diffuso. Molteplici sono i colpevoli che vengono additati di volta in volta dalla comunità scientifica. C'è chi dà la colpa all'inquinamento, c'è chi suggerisce che la causa sia l'aumento delle infezioni urogenitali non trattate e, infine, c'è chi attribuisce il tutto a una cattiva alimentazione.

La prevenzione, oltre che dall'andrologo, passa anche dalla tavola.

Quali cibi scegliere per migliorare la qualità dello sperma?

Frutta, verdura, pesce e legumi: uno stile di vita sano richiede, oltre a una costante attività fisica, anche l'assunzione dei giusti nutrienti. Quali sono quelli da prediligere per migliorare la qualità del liquido seminale?

1.I cibi ricchi di omega3, un acido grasso ormai famoso per i suoi effetti positivi sul sistema cardiocircolatorio, come per esempio il salmone, i crostacei e le noci, avrebbero simili effetti anche sugli spermatozoi.

2.Gli ortaggi a foglia verde, come spinaci, broccoli e cime di rapa, oltre che i vari tipi di insalata, bietola e sedano, favoriscono la produzione di sperma.

3.Lo zinco, di cui sono particolarmente ricche le ostriche, non a caso considerate da sempre uno dei cibi afrodisiaci per eccellenza, aumenta invece la produzione di testosterone, che influisce sulla quantità di liquido seminale emesso durante ciascuna eiaculazione.

4.Sono inoltre indicati tutti quegli alimenti ricchi di antiossidanti: il succo d'uva, i mirtilli, il cavolo verde, il pompelmo – è consigliabile, insomma, fare il pieno di frutta e verdura!

Cosa NON mangiare?

I cibi pronti, le carni rosse e i fritti sono invece da evitare: il loro consumo incide negativamente sulle condizioni di salute generale, ma anche su quelle del sistema riproduttivo.

Alimentazione sana e attività fisica moderata aumenterebbero la motilità e la concentrazione degli spermatozoi e, di conseguenza, anche le possibilità di fecondazione e concepimento.

Se invece ti interessa capire di più sulla fertilità riguardante le donne, consulta la pagina su fertilità e ovulazione.