I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

Come funziona il trattamento laser anticaduta HairMax

Uno dei principali vantaggi delle spazzole laser HairMax sta nella facilità di utilizzo. Per effettuare il trattamento è sufficiente pettinare delicatamente i capelli per pochi minuti sulla parte del capo da trattare. Scopriamo insieme come combattere la calvizie una volta per tutte!

• Alopecia, un problema diffuso ma superabile • Che cos’è e come funziona Hairmax laser anticaduta

Alopecia, un problema diffuso ma superabile

L’alopecia è un problema molto comune che colpisce uomini e donne in misura diversa, con una predilezione particolare per il sesso maschile. Si stima che il 70% degli uomini (contro il 40% delle donne) soffra di alopecia androgenetica, una particolare patologia che, con il tempo, tende ad atrofizzare il follicolo pilifero. Risultato? Con il passare del tempo, il follicolo non riesce più a rimpiazzare i capelli che cadono naturalmente e sul cuoio capelluto si creano delle vere e proprie aree senza capelli.

Le cause sono state a lungo indagate e i ricercatori tendono sempre di più a legare il diradamento dei capelli a una modificazione ormonale cui uomini e donne sono predisposti a livello genetico, fin dalla nascita. Risultato: se i nostri geni lo prevedono, possiamo diventare calvi. Tuttavia, note le cause, è possibile trovare rimedi di diverso tipo e di diversa forma: il metodo più innovativo e meno invasivo è basato sull’utilizzo della fototerapia, che utilizza l’effetto della luce per innescare reazioni fisiologiche che stimolano l’organismo nella produzione di ormoni. Questi prodotti, denominati Spazzole LaserComb si stanno diffondendo e sono sempre più apprezzati perché hanno un tasso di successo molto elevato: un trattamento come le Spazzole Laser HairMax può raggiungere anche il 93% di efficacia clinicamente testata.

Che cos’è e come funziona Hairmax laser anticaduta

Vediamo, in parole semplici, come funziona e come usare HairMax:

  • Le spazzole Hairmax sono simili a pettini o spazzole tradizionali su cui sono state implementate molti sorgenti laser. Si spazzola il cuoio capelluto con regolarità, come si farebbe con un normale pettine, prestando attenzione a lavorare su tutta l’area del cuoio capelluto della testa: questa operazione richiede circa una decina di minuti quindi evitate di farlo il mattino se sapete di essere sempre di corsa.
  • La luce laser che si spande durante il contatto con il cuoio capelluto, come detto, ha un duplice effetto: da un lato stimola il metabolismo delle cellule, dall’altro aumenta la vascolarizzazione dei tessuti e, di conseguenza, migliora il flusso sanguigno e la circolazione. La combinazione di questi due elementi stimola in profondità l’attività del follicolo, favorisce lo scambio dei nutrienti attraverso il sistema circolatorio e l’allontanamento dei prodotti nocivi. Grazie al migliorato apporto nutritivo, il follicolo si fortifica e inverte la tendenza: da atrofico, si rivitalizza e torna a produrre capelli sani e forti e riduce il diradamento.
  • Ognuna delle spazzole laser Hairmax ha un tempo diverso di utilizzo giornaliero che non supera mai i 15 minuti al giorno e va utilizzata 3 volte a settimana.

Il vantaggio di un trattamento laser anticaduta HairMax rispetto ad altre soluzioni sta nel fatto che il laser non è invasivo, è totalmente indolore e molto comodo e, per questo, adatto a tutti, uomini e donne. L’utilizzo della fototerapia per combattere la calvizie è clinicamente testato, sicuro e non presenta particolari controindicazioni di sorta né effetti collaterali. In più è un trattamento discreto che può essere realizzato nell’intimità della propria casa, dal momento che non è una terapia farmacologica o, tantomeno, un intervento chirurgico. L’unico accorgimento è quello di tenere presente che, per essere efficace, bisogna spazzolare i capelli con il trattamento laser anticaduta HairMax con estrema regolarità (tre volte la settimana) e con molta calma, avanzando di pochi centimetri per volta.

Le setole sono disposte sullo strumento in modo da creare un varco tra i capelli che permette alla luce di raggiungere direttamente il cuoio capelluto. In linea di massima è sufficiente dedicare a questa operazione solamente un quarto d’ora a seduta: nell’arco di poche settimane, come hanno dimostrato i test clinici, sono già visibili i primi risultati e in circa 6 mesi si può già osservare un miglioramento quantitativo e qualitativo della propria chioma.