I risultati possono variare da persona a persona. Per maggiori dettagli clicca qui

Capelli diradati nelle donne: informazioni e rimedi

I capelli diradati nelle donne sono una forma piuttosto diffusa. Infatti, a differenza degli uomini dovesi manifesta una vera e propria calvizie, nel sesso femminile si assiste più che altro ad un diradamento dei capelli. Vediamo quali sono le cause ma anche i possibili rimedi specifici per le donne.

Partiamo da un dato di fatto: anche per le donne esiste il problema della calvizie. Difficilmente si osserva nella donna la completa caduta dei capelli, ma si parla di un diradamento più o meno diffuso che interessa, generalmente, la parte superiore della testa chiamata corona. Solo nei casi più gravi il diradamento è davvero avanzato: indicativamente il 5% delle donne affette da calvizie rientra in questa categoria. Fattori ormonali, ma anche ambientali, alimentari e psicologici stanno causando un deciso aumento dei casi di calvizie femminile, più significativo che in passato.

Diradamento capelli nelle donne

Se per il sesso forte la calvizie incipiente può essere risolta, al più, con la completa rasatura del cranio senza che il proprio fascino e la mascolinità ne risentano, nel caso delle donne la faccenda è più complessa da gestire. Gli esempi di persone come Kayla Martell, la ragazza affetta da alopecia incoronata Miss Delaware qualche anno fa, sono incoraggianti perché invitano a non vergognarsi del proprio aspetto e testimoniano che si può essere affascinanti anche senza capelli. E’ perfettamente comprensibile, però, che per ogni Kayla ci sono diverse donne che soffrono anche solamente nel vedere i capelli diradarsi.

I meccanismi che causano il diradamento della capigliatura femminile sono stati studiati a lungo e non sono ancora chiarissimi perché sono in gioco numerosi fattori che spaziano dalla fisiologia (sbalzi ormonali o età, ad esempio) all’alimentazione, passando per la maggiore sensibilità dell’organismo femminile all’inquinamento o allo stress. Per questo motivo, spesso, nelle donne si assiste ad un diradamento temporaneo che può essere prevenuto, oltre che curato in modo efficace con alcuni prodotti naturali appositi.

Prodotti naturali per capelli diradati nelle donne

Lo shampoo naturale Revita è formulato in modo da poter essere utilizzato per la detersione quotidiana della cuoio capelluto senza rovinare la cute. Anzi: gli antiossidanti e le molecole ad elevato potere idratante che lo compongono aiutano a mantenere la pelle giovane e rinforzano i capelli che crescono più sani, folti e robusti. Dal lato calvizie, le proprietà anti-DHT di Revita shampoo agiscono contrastando la produzione di sostanze in grado di indebolire il follicolo, il cui effetto è particolarmente evidente durante l’entrata in menopausa.

Lo shampoo è facile da utilizzare: si applica una noce di shampoo sui capelli e si massaggia leggermente. Si lascia in posa per un paio di minuti, per dare tempo alle sostanze di penetrare nella cute e nei capelli, si risciacqua e si applica una seconda volta con un tempo di applicazione leggermente più lungo (3-5 minuti). Al termine del lavaggio si può anche utilizzare un balsamo (purché di buonissima qualità) per esaltare l’effetto volumizzante. A parte la sua formulazione mirata a prevenire il diradamento, Revita shampoo non presenta controindicazioni per essere utilizzato in concomitanza con altri trattamenti a patto di verificarne la compatibilità con altre sostanze.

E’ importante infine precisare che, anche se in questo pezzo abbiamo posto l’accento sulla calvizie femminile, lo shampoo è adatto anche alla prevenzione della calvizie maschile e, anzi: condividere il trattamento con il proprio partner può essere un modo per sentirsi più determinate nel prevenire il problema!